Fare comunicazione sui new media. Cosa sono i New Media?

admin blog Leave a Comment

Da più di sette anni, vista la nostra natura geneticamente cross-media, ed in particolare negli ultimi tre, stiamo proponendo sul mercato soluzioni e progetti di comunicazione inserendo nei media mix strumenti appartenenti alla cosidetta categoria “New Media”.

Prima di tutto cosa sono i “New Media“?

I nuovi media sono quei mezzi di comunicazione di massa sviluppatisi posteriormente alla nascita dell’informatica e in correlazione ad essa. Essendo ormai radicato l’uso del termine “medium” (singolare di media) per indicare i mezzi di comunicazione di massa, tali strumenti vengono definiti «nuovi media» nella misura in cui vengono usati come mezzi di comunicazione di massa (one-to-many) o comunque su larga scala.

L’interattività offerta dalle applicazioni web consente una tipologia di comunicazione propria degli stessi nuovi media, e cioè né one-to-oneone-to-many, ma addirittura many-to-many.
La comunicazione digitale permette infatti una simultaneità intercognitiva delle esperienze collettive (fonte Wikipedia).

Ad oggi per gli operatori di mercato nella categoria New media si comprendono, per uso comune, anche strumenti off-line e non direttamente correlati all’informatica e al web, come: eventi, unconventional marketing e tutto ciò che, per definizione, non è tradizionale. Per differenza non è new media una strategia di pianificazione tabellare, la pianificazione stampa, la pianificazione sulla tv tradizionale, etc. Anche in questo caso la nostra visione cross ci suggerisce un’integrazione utilizzando per un progetto di comunicazione  un media mix che si componga di differenti media e strumenti al fine di rendere il messaggio coordinato e maggiormente performante. Evitare quindi un riciclo del messaggio tra un media ed un altro, ma integrarli per una maggiore efficacia.

Lo strumento che maggiormente si presta, proprio per sua natura e morfologia, ad essere il punto di raccordo è proprio il web, che grazie alla sua intereattività permette un rapposto biunivoco tra azienda e navigatore, ma permette anche di più un continuo rapporto e intrazione tra utenti stessi su temi fortemente rilevanti per l’azienda. Web inteso non solo come sito o portale, ma inteso come social media, blog, blog sfera, come viralità.

Ad oggi quante aziende hanno un canale ufficiale Youtube? Quante una pagina Fan su Facebook, quante un gruppo che controllano o che possono verificare, quante un forum ufficiale? Quante un blog ufficiale o quantomeno ufficioso dove poter controllare i conetnuti e moderare i post?

La nostra esperienza sul campo e l’analisi ci dimostra che sono poche che le aziende che hanno capito la reale portata del problema, e soprattutto colto l’opportunità che tali media offrono, perdendo in questo momento terreno e in particolare le elevate possibilità che offrono in termini di rapporto di investimento ritorno.

Giuliano Palombo